Sintesi Pronunce Giudice del Lavoro - Anno 2009

Sintesi Pronunce Giudice del Lavoro - Anno 2009
a cura del Dott. Carmelo Rollini e della Dott.ssa Elvira De Felice

Oggetto:

Procura alle liti – Dipendente pubblico iscritto agli albi professionali – Patrocinio in cui sia parte P.A. – Nullità della procura – Insussistenza
Mobilità – Personale docente- Mobilità da posto di sostegno a posto comune- Seconda fase dei trasferimenti – Legittimità
(Tribunale di Agrigento, sentenza n. 1373/2009)

Motivazione

Va disattesa l’eccepita nullità della procura alle liti rilasciata al docente di ruolo con rapporto di lavoro part-time. Infatti è vero che l’art. 1, comma 56 bis, della legge 662/96 stabilisce che i dipendenti pubblici iscritti agli albi professionali non possono assumere patrocinio in controversie nelle quali sia parte una pubblica amministrazione, ma, come hanno chiarito le Sezioni Unite della Corte di Cassazione (Cass. SS.UU. 5035/04) sulla validità dell’atto posto in essere dal difensore, iscritto all’albo e munito di procura, non incidono eventuali situazioni di incompatibilità con l’esercizio della professione quali quelle discendenti dalla qualità di pubblico dipendente, che, sanzionabili sul piano disciplinare, non privano della legittimazione alla professione medesima, fino a che persista detta iscrizione.
I docenti che transitano da posto di sostegno della scuola dell’infanzia , primaria e secondaria di primo grado a posti di tipo comune vanno ricondotti alla seconda fase dei trasferimenti ai sensi dell’art. 25 del CCNI sottoscritto il 15.12.2006, come confermato, altresì, dall’allegato C del suddetto contratto sulla mobilità. Né in contrario vale richiamare l’art. 28, comma 8, lett. A) del CCNI il quale non sovverte l’ordine delle operazioni, ma si limita a chiarire che se un docente indica preferenze puntuali, saranno progressivamente esaminate le diverse tipologie di posti esistenti nel plesso secondo l’ordine espresso.

Riferimenti Normativi:

art. 1, comma 56 bis, legge 662/96. Artt. 25 e 28 del CCNI in data 15.12.2006

Riferimenti Giurisprudenziali:

Cass. SS.UU. 5035/04

top